5 soluzioni per creare un ecommerce

15 febbraio 2017

Approcciarsi alla vendita online è un investimento importante per qualsiasi azienda, o attività commerciale, e deve essere affrontato partendo da una corretta analisi degli obiettivi e del mercato di riferimento, per non incorrere in errori banali che comportino perdita di tempo e denaro, come la scelta sbagliata della piattaforma da utilizzare per realizzare l’e-commerce.

L’e-commerce, per la vendita di prodotti e servizi, è un’applicazione web composta da numerose funzionalità che generalmente non sono presenti in un “classico” sito web. Per “classico” intendo un sito strutturato da pagine che presentano l’azienda, i servizi o i contatti, un’area con le novità o articoli di approfondimento, fino ad un catalogo dei prodotti.

Nel caso degli e-commerce siamo in presenza di ulteriori componenti, generalmente presenti nelle varie soluzioni, come:

  • il catalogo dei prodotti con varianti e prezzi;
  • il carrello dell’utente;
  • il sistema di registrazione o di login utente, con l’area riservata per la gestione dei propri ordini;
  • il sistema di pagamento con carta di credito e con l’interfacciamento alle banche o a PayPal;
  • l’area amministrativa del sito web con il gestionale per i prodotti, il magazzino, i clienti e gli ordini.

Ma tutto questo non sempre è sufficiente o necessario, perché il Cliente può avere esigenze specifiche che non rientrano nelle funzionalità precedenti, che possiamo definire standard.

Ecco i 5 modi per realizzare un e-commerce tenendo presente che la soluzione ideale va valutata caso per caso e solo dopo aver affrontato una corretta analisi degli obiettivi e del mercato di riferimento; considerando, ovviamente, anche il budget a disposizione. Gli investimenti necessari per realizzare una delle seguenti soluzioni possono variare di molto l’una dall’altra, ma optare solamente per la versione più economica può risultare spesso dannoso, oltre che essere un inutile investimento di tempo e di denaro.

1) Piattaforma online

Sono dei servizi che non necessitano di acquistare un piano di hosting o di installare un CMS, perché offrono un’area amministrativa che comprende tutte le funzionalità sopra descritte e permettono di usare dei temi grafici base, personalizzarli o, in alcuni casi, realizzarli interamente su misura.

Non ci si deve preoccupare degli aggiornamenti e della sicurezza, perché è tutto incluso nel servizio.

Tra le varie piattaforme esistenti, sicuramente quella che consiglio è Shopify perché offre un prodotto veramente completo e stabile, senza limitazioni nel numero dei prodotti che si possono gestire (limitazione presente in molte altre piattaforme) e permette una totale personalizzazione del design e delle funzionalità grazie al linguaggio Liquid.

2) E-commerce open source

Gli e-commerce open source sono dei CMS realizzati con l’unico obiettivo di creare un negozio online, quindi perfettamente modellato e ottimizzato allo scopo, anche in termini prestazionali.

In questo caso è necessario avere un hosting dedicato, scaricare ed installare il software, configurarlo secondo le nostre esigenze e personalizzarlo graficamente. Senza dimenticare la necessaria manutenzione periodica per la sicurezza e gli aggiornamenti per la correzione di bug e l’aggiunta di nuove funzionalità.

Un prodotto interessante può essere PrestaShop, che consente sia di acquistare temi grafici pronti che di realizzarli su misura. Inoltre si possono ampliare le funzionalità di base tramite dei plugin, gratuiti e a pagamento.

3) WordPress + WooCommerce

WordPress non nasce per realizzare dei siti e-commerce, ma con il plugin open source WooCommerce è possibile aggiungere anche questa funzione. Non sarà mai affidabile ed ottimizzato come nel caso precedente: si porterà dietro problematiche relative alle prestazioni, in base anche al numero di plugin che si andranno ad aggiungere.

Uno dei vantaggi, se avete già un sito realizzato in WordPress, è quello di poterlo ampliare per la vendita senza dover realizzare un nuovo sito web. Inoltre molti temi grafici acquistabili online sono predisposti per la piattaforma di e-commerce. Oppure si possono sempre creare dei temi su misura per rendere unico il sito web.

4) Amazon ed eBay

Questa soluzione consiste nell’aprire un negozio online direttamente nel portale in Amazon o eBay e non esclude le precedenti: per alcune tipologie di prodotti o di mercati può essere utile sfruttare anche la visibilità e gli utenti messi a disposizione da una delle due piattaforme, o entrambe. In questo caso non si possono effettuare particolari ottimizzazioni ma i costi di realizzazione sono minimi.

5) CMS realizzato su misura

Questa è la soluzione specifica per chi ha particolari esigenze che le altre soluzioni non possono risolvere: realizzare dei cataloghi complessi, collegare l’e-commerce ad un gestionale esistente, oppure diversificare il catalogo e la clientela secondo specifici parametri. In questo caso il prodotto viene costruito ad hoc, scegliendo tutte le funzionalità davvero utili ottenendo la massima ottimizzazione e personalizzazione, senza fronzoli o funzionalità inutilizzate, come potrebbe avvenire nei casi precedenti.


Prossimamente vedremo in dettaglio le soluzioni indicate per approfondire e analizzare i vantaggi e svantaggi di ciascuna.

Concludo inserendo una breve tabella riassuntiva con una panoramica delle caratteristiche di ogni piattaforma:

Shopify PrestaShop WooCommerce CMS su misura Amazon & eBay
Dominio
Hosting
Installazione
Personalizzazione grafica di base
Tema ad hoc
Plugin
Canone d’uso
Canone di mantenimento
Percentuale sulle vendite
Legenda:
  Presente o necessaria
  Opzionale
  No

 

Contattami per un preventivo